Lariopolda - Alberto Gaffuri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Lariopolda

Alberto e la Politica
Era l'estate del 2014. Tra di noi - un gruppetto di amici uniti dalla comune passione del fare sul dire - si discuteva di come smuovere il clima alquanto sonnolento in cui sembrava ristagnare la politica comasca. Pensavamo a qualcosa di dirompente, un momento nel quale raccontare la Como che guarda al futuro, quella che non teme il confronto con gli altri e che si adopera, giorno dopo giorno, per dare il meglio di sé nei vari settori della vita sociale ed economica.
L'idea, ovviamente, prendeva spunto dalla ben più famosa Leopolda, peraltro scherzosamente richiamata anche nel nome che Sergio, non senza una certa genialità, estrasse del cilindro a rafforzare lo slogan coniato inizialmente, Como Guarda Avanti.
Il nostro fu un lavoro entusiasmante e certosino. Assieme a Carlo, Daniele, Giampaolo, Gioacchino, Giovanni, Marcello, Salvatore, Sergio e Roberta iniziammo a contattare chi, a nostro giudizio, avrebbe potuto raccontare in 5' minuti una delle mille storie di cui il Comasco era ed è piena, ma che spesso rimangono sottotraccia. Ne selezionammo una trentina e demmo loro una casa e una data, Villa Olmo, 29 novembre 2014. Il resto fu un entusiasmante pomeriggio pieno di storie di ordinaria genialità, un tuffo nella Como creativa, laboriosa e impegnata che, magari un po' pomposamente, sono certo non sarà dimenticato tanto facilmente
 
Torna ai contenuti | Torna al menu