Alberto il sindaco - Alberto pensa - Alberto Gaffuri

Vai ai contenuti

Menu principale:

ALBESE CON CASSANO, UN'UNICA COMUNITA' (tempo di lettura 4'40")

Pubblicato da in Alberto il sindaco ·
Tags: #albeseconcassano
Se hai avuto l’onore di essere stato sindaco del tuo paese per 10 anni, gioco-forza ti senti coinvolto in ciò che scuote la tua comunità. Avviene in automatico, perché anche se forse lo vorresti, non riesci a distaccarti completamente dalla funzione che hai ricoperto, ancorché oggi siano altri a rivestire quell’incarico.
Succede per mille motivi, siano essi la passione messa a suo tempo nel farlo, le richieste che quotidianamente ti arrivano ancorché tu in municipio non ci sia più ormai da tempo, l’interesse che comunque riveste il tuo Comune perché li hai vissuto, vivi e vive buona parte della tua famiglia.
In queste ultime settimane, chiuso in casa come molti di noi, le occasioni di leggere le comunicazioni ufficiali (e non) sono state maggiori del solito. Nella vita ante-coronavirus, in effetti, il tempo per fermarsi sui social era molto meno. Un dato di fatto, peraltro facile da spiegare.
Stamane, per la prima volta, sono stato attratto da due diverse comunicazioni. L’una, a lanciare il tema, che ho poi scoperto essere stata postata ieri sera; l’altra, ufficiale e più generale, giunta all’ora di pranzo.
A scriverle due persone che conosco da una vita e che rispetto, Emanuela, amica d’infanzia, vicina di casa da sempre e capogruppo di minoranza, e Carlo, mio allenatore in gioventù, vicensindaco per entrambi i miei mandati, amico serio e affidabile, oggi sindaco.
Pur col nobile intento - peraltro dichiarato - di “suggerire proposte”, la prima ha probabilmente scelto lo strumento più sbagliato, ossia una pagina di parte (quella del suo gruppo), per rivolgere al sindaco una lettera aperta. Perché non chiamarlo telefonicamente, scrivergli due righe via mail, con whatsapp o qualsivoglia altro mezzo utile per farlo, organizzare una veloce video-chiamata per discutere apertamente i suggerimenti? Non sarebbe stato infinitamente più veloce, efficace e produttivo?
Siamo o no in una fase di estrema emergenza e, dunque, a prescindere dal ruolo che rivestiamo è fondamentale fare quadrato e non abbandonarci a uscite pubbliche che finiscono inevitabilmente per scatenare dubbi, divisioni, prese di posizione nell’uno o nell’altro verso?
Il secondo – Carlo, il sindaco - s’è sentito in dovere di rispondere. D’istinto l’avrei fatto anch’io. Chiunque mi conosca almeno un pochino, del resto, sa ch’io non sarei riuscito a trattenermi. Facendolo dalla Pagina del Comune, però, ha inevitabilmente spinto chi come me di questa polemica ne sapeva poco o nulla a finirci in mezzo, scoprendo di una divisione che fortunatamente non aveva percepito.
Lungi dal volere dare consigli, una considerazione, però, mi sento di esprimerla. In questo momento, in questo preciso istante, ad Albese con Cassano sono probabilmente decine le persone che stanno operando affinché tutto proceda nel verso migliore. Sindaco in testa (perché, è bene ribadirlo, è il sindaco in questo momento il terminale di tutto ciò che avviene sul territorio), tra personale sanitario e assistenziale, volontari nei più svariati campi e modi, addetti al lavoro per garantire i servizi essenziali, c’è una piccola-grande macchina che lavora per noi, nessuno escluso.
Sicuramente potrà essere migliorata, ancorché per farlo prima di tutto sia necessario conoscerla in ogni sua sfaccettatura. Ai tanti già operativi se ne potranno aggiungere altri: chi se la sente di aiutare, in questo come in altri paesi, ha sempre avuto e immagino sempre avrà la porta aperta. Proporre non soltanto è lecito, ma credo perfino ben accetto. La proposta, per essere tale, abbisogna di un obiettivo da conseguire e di uomini e donne capaci di camminare fino a raggiungerlo.
Scriverlo, in una mail, non costa niente. Meglio in quel modo, quindi. Ne sono convinto.




FINALMENTE UN PARCHEGGIO E UN PARCO VERDE PER CASSANO (tempo medio di lettura: 4')

Pubblicato da in Alberto il sindaco ·

NON MI RICANDIDO: DOPO 10 ANNI DI ENTUSIASMO E' BENE FERMARSI E RICARICARE LE PILE

Pubblicato da in Alberto il sindaco ·

TRAGUARDI E SFIDE DI UNA COMUNITA' (ANCORA) VIVA

Pubblicato da in Alberto il sindaco ·

200MILA EURO DI INTERVENTI SUL COSIA (tempo medio di lettura 3')

Pubblicato da in Alberto il sindaco ·

LA CAMPAGNA VA SALVAGUARDATA? SI', E CI SIAMO RIUSCITI (tempo medio di lettura >3')

Pubblicato da in Alberto il sindaco ·

CURT D'INDUSTRIA: TRA BALLE E REALTA'

Pubblicato da in Alberto il sindaco ·

MI CANDIDO AL CONSIGLIO REGIONALE. LETTERA APERTA AGLI ALBESINI

Pubblicato da in Alberto il sindaco ·

ADDIO, FAGGIO SPETTACOLARE

Pubblicato da in Alberto il sindaco ·

A COMO L'ACQUA AI COMUNI, O GESTITA DAI PRIVATI? IL 25, LA SCELTA

Pubblicato da in Alberto il sindaco ·
Successivo
Torna ai contenuti | Torna al menu