LA FUTURA VIABILITA' ATTORNO AL CIMITERO - Alberto pensa - Alberto Gaffuri

Vai ai contenuti

Menu principale:

LA FUTURA VIABILITA' ATTORNO AL CIMITERO

Pubblicato da in Alberto il sindaco ·
Gli interventi viabilistici, ovviamente, vanno valutati nel loro complesso. Fermarsi a una parte ed esprimere giudizi è pratica tutt'altro che efficace, se non a scatenare parole in libertà che creano sì un po' di scompiglio tra coloro che si fermano a un'analisi superficiale, ma che, nei fatti, saranno abbondantemente ricondotte alla ragione una volta completate le opere.
Ho pensato dunque di raccontare quel che sarà lo sviluppo dell'area compresa tra il cimitero e l'ex stabilimento Italpino per spiegare a chi ancora non l'avesse compreso il peso di un intervento atteso da decenni e che andrà a ridisegnare un comparto abbandonato da troppo tempo per essere lasciato ulteriormente in queste condizioni.
L'immobile attuale sarà abbattuto. Al suo posto, due insediamenti più piccoli in termine di volume occupato a destinazione commerciale e artigianale. Non è un mistero, peraltro, che gli stessi saranno realizzati dal Consorzio agrario, che anni fa ne acquistò la proprietà. Fin qui la parte edilizia, i cui dettagli saranno svelati dai progettisti a completamento dell'iter autorizzatorio attualmente in corso.
Quel che mi preme evidenziare (e che ben si spiega nell'immagine allegata) è il miglioramento viabilistico connesso alla futura area.
L'accesso all'area avverrà da due differenti punti, segnatamente da via Magni (depuratore) e da via Montello. Ciò spiega perché è stata ampliata la carreggiata di fronte all'ingresso del cimitero e quali siano le motivazioni della modifica del preesistente posteggio. Come detto, una volta abbattuto l'attuale corpo di fabbrica sarà realizzata una seconda strada d'accesso anche da via Montello.
Il cimitero sarà dotato di un terzo accesso tra i due blocchi di colombari. Lo stesso sarà collegato a un capiente posteggio utilizzato sia dalle future strutture artigianal-commerciali, con una dotazione che sorpasserà il centinaio di posti. L'attuale posteggio è di natura provvisoria: a cantiere ultimato sarà modificato così come mostra il progetto evidenziato nell'immagine.
La pista ciclo-pedonale che parte dal posteggio del Cubo (e che oggi si ferma di fronte al cimitero) arriverà fino a via Montello. E' previsto, infine, il ripristino del sottopasso a uso pedonale che collegherà il cimitero alla via Pellegrini, evitando l'attraversamento della Como-Lecco.
Il progetto, insomma, è questo. Ciò che si vede oggi è soltanto una piccola parte dello stesso funzionale alla necessità di far partire il cantiere e, contemporaneamente, di assicurare i necessari spazi per la sosta al campo santo. Ci vorrà del tempo per vedere completata l'intera opera. Di sicuro, però, sarà un netto miglioramento per tutti.
Ci vuole un po' di pazienza. D'altro canto, l'abbandono di tutto questo comparto perdura ormai da oltre un decennio.





Nessun commento

Torna ai contenuti | Torna al menu